Mese: aprile 2015

Tesi “libere”, gli studenti narrano la Milano che resiste

Il secondo appuntamento con “Libera le tesi”, la presentazione delle proprie tesi di laurea ad opera di alcuni laureati in Sociologia della Criminalità Organizzata, si è svolto nella serata di mercoledì 22 aprile alla Casa dei Diritti del Comune di Milano. Nella prima “puntata”, tenutasi la settimana precedente, si era parlato dell’infiltrazione mafiosa a Milano e nel suo hinterland; le tre tesi di laurea presentate in questa occasione, dall’altro lato, hanno voluto raccontare la reazione della società civile a questa contaminazione del proprio territorio perdurante ormai da decenni, analizzando quindi il movimento antimafia milanese. Un’analisi svolta sotto diversi punti...

Read More

I fratelli Fotia

Lunedì 9 marzo 2015 gli uomini della D.I.A. e della polizia di Savona hanno eseguito un sequestro preventivo di beni aziendali per un valore di 10 milioni di euro a carico dei fratelli Pietro, Francesco e Donato Fotia. Il 19 marzo, ancora, Francesco Fotia è stato arrestato per tentata estorsione aggravata nei confronti di un cuoco savonese. Questo cognome compare nella relazione della D.N.A. dal 2008: Sebastiano, il capostipite, dal 1991 al 1998 sconta una condanna per traffico di droga e armi. In questi anni il figlio maggiore Pietro prende le redini della Scavo-ter, l’azienda di famiglia di movimento terra. La Scavo-ter sul territorio è un soggetto economico capace di aggiudicarsi numerosi appalti pubblici, grazie a sponsorizzazioni sportive e rapporti con la politica locale, come ammesso dallo stesso Pietro nel processo “Dumper” (nel quale è stato condannato a 2 anni e 2 mesi in primo grado). Quando nel 2012 la società viene colpita da un’interdittiva antimafia, i Fotia ricevono solidarietà da più parti ed i dipendenti scendono in piazza, preoccupati per la possibile perdita del posto di lavoro (esattamente come è accaduto, di recente, dopo i sequestri che hanno colpito l’azienda). Al fine di annullare gli effetti di quell’interdittiva, i tre fratelli hanno assorbito di fatto la Scavo-Ter in due nuove società: la Pdf e la Seleni, intestate progressivamente a due prestanome (Giuseppe Criaco e Remo Casanova). Se l’accusa...

Read More

Subscribe

Stampo Antimafioso

Recent Videos

Loading...

L’osservatorio Boris Giuliano

L’Osservatorio giuridico nasce dall’idea di un gruppo di studenti, laureati e laureandi in Giurisprudenza e non solo, membri del presidio di Libera ”Francesca Morvillo”. Con il sostegno del coordinamento regionale di Libera Liguria, abbiamo inteso promuovere una seria informazione sui fatti di mafia che riguardano il nostro territorio.

Osservatorio Boris Giuliano

Pin It on Pinterest