MafieInLiguria.it

Osservatorio Boris Giuliano

Year: 2016 (page 1 of 9)

Nino Di Matteo all’Università di Genova


1479208178359598721052

Genova, 15 Novembre 2016

“Verità e giustizia sono i presupposti della democrazia” 

Nell’Aula Magna dell’Albergo dei Poveri dell’Università di Genova, Nino Di Matteo, sostituto procuratore presso il Tribunale di Palermo e pubblico ministero del processo sulla “trattativa stato-mafia”, incontra una platea di studenti, per raccontare la sua esperienza di vita e la sua battaglia quotidiana contro il crimine organizzato di tipo mafioso. L’incontro è stato promosso dall’associazione studentesca Idee Giovani-Unige.

L’Osservatorio “Boris Giuliano” è presente e a breve sarà caricato il video integrale dell’intervento del dott. Di Matteo.

Arenzano, l’officina crocevia di boss e trafficanti

Articolo qui:

8 Novembre 2016, Il Secolo XIX

Il Secolo XIX

Il Cantiere per la Legalità Responsabile

 

logo_cantiere3-01Il Cantiere per la Legalità Responsabile è una rete di associazioni a  promozione sociale, cooperative ed esercenti. 

Questo gruppo  di associazioni e  privati decise di costituirsi  nel 2014 a seguito della conferma della confisca in via definitiva di 115 immobili appartenenti a una famiglia che operava nel centro storico genovese, la cosiddetta Confisca Canfarotta. Si trattò di una sentenza “storica”, considerata la consistenza degli immobili e la loro ubicazione. Il procedimento portò, nel 2009, al sequestro di 96 beni situati a Genova, ed altri 20  a Palermo e in provincia di Cuneo, oltre a conti correnti e titoli di credito (600 mila euro), quote societarie e veicoli di proprietà dei sig.ri Canfarotta Benito, Lo Re Filippa e Canfarotta Salvatore di origine palermitana, giunti a Genova nel 1970.  Continue reading

Stampo Antimafioso e Osservatorio Boris Giuliano uniscono le forze

La Liguria è una terra di mafia.

Camorra, Cosa Nostra e ‘Ndrangheta si sono impadronite di porzioni rilevanti di territorio ligure: esercitando violenza, imponendo controllo, alterando gli equilibri socio-economici della regione, seminando paura. 

Se vogliamo comprendere le loro dinamiche, se vogliamo riconoscerli e combatterli, dobbiamo fare squadra anche noi.

Da oggi Genova e Milano sono più vicine: Stampo Antimafioso e l’Osservatorio Boris Giuliano uniscono le forze per mantenere alta l’attenzione.

Liguria terra di mafia

 

‘ndrangheta, assolto Paolo Nucera

Articolo qui:

05 Ottobre 2016, Il Secolo XIX

Il Secolo XIX

Maglio 3: Paolo Nucera non ha commesso il fatto

Tutto come previsto. Oppure no, colpo di scena. Il verdetto odierno del Tribunale di Genova può essere letto in modi diversi e sarà indispensabile attendere il deposito delle motivazioni per capirne il reale significato.
Restiamo al fatto: al termine di un lungo processo in rito ordinario – che ha visto, ad un certo punto, stralciata la posizione di Arcangelo Condidorio, dichiarato incapace di stare in giudizio – anche Paolo Nucera è stato assolto nell’ambito dell’inchiesta Maglio 3.
Anche, dal momento che i suoi presunti compari erano già stati assolti in primo grado, dal GUP Carpanini, sentenza confermata in Appello . Continue reading

Il Morso sulla Laterna

Genova, 18 settembre 2016
Capitolo I – Prima Pagina

Scorrendo le pagine dei giornali, in una mattina qualsiasi, le notizie si susseguono come al solito, nella loro monotonia. Tuttavia, in una giornata più di fine estate che di inizio autunno, c’è una notizia in particolare che attira l’attenzione dei lettori genovesi; è lì, in prima pagina, sotto gli occhi di tutti: quella mattina la città si è risvegliata con un omicidio.
Nemmeno 24 ore prima, nel tardo pomeriggio di sabato 17 settembre, due uomini, Enzo e Guido, padre e figlio, decidono di recarsi in via San Giacomo, nel quartiere di Molassana. Vanno a trovare Christian, Davide e Marco. Ma la visita non sarà di cortesia.

Continue reading

I Conti di Lavagna in pillole

Infografica —>  I Conti di Lavagna in pillole

Articolo completo —> I Conti di Lavagna-Condofuri

 

Delitto di Molassana

Articoli qui:

18 Settembre 2016, Il secolo XIX, pt.1

18 Settembre 2016, Il secolo XIX, pt.2 

5 Ottobre 2016, il Secolo XIX 

Il Secolo XIX

Beni confiscati, eppur si muovono

I beni confiscati, finalmente, hanno iniziato a muoversi, e questa volta per davvero. Dopo tante parole, buoni propositi, interrogazioni comunali e molto altro, da oggi si è entrati nel vivo del processo di riassegnazione dei beni, e per i 115 immobili della confisca Canfarotta (la più grande alla criminalità organizzata del nord Iitalia) forse si intravede un futuro.

Nella mattina del 13 settembre, così come riportato da ANSA e Repubblica, si è svolta in Prefettura, davanti al prefetto Fiamma Spena, una riunione del Nucleo di supporto dell’agenzia nazionale beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata per avviare i progetti di recupero e assegnazione dei beni. Continue reading

Older posts

Segui Mafie in Liguria

Iscriviti tramite email per non perdere aggiornamenti, processi, inchieste e approfondimenti.