Anno: 2017

Qua una volta la civiltà era greca: Catanzaro e la percezione della ‘ndrangheta

La ‘ndrangheta è una minaccia ormai diffusa in tutto il territorio nazionale ed in molti paesi esteri. È una criminalità organizzata che si è rivelata di grande successo, cresciuta nell’omertà più completa degli ultimi decenni e capace di conquistarsi indisturbata potere, influenze e ricchezze. Nonostante la forza e i capitali a disposizione della mafia calabrese essa, come sottolineato da recenti studi, non investe nel proprio territorio d’origine ed anzi utilizza la regione come un luogo di transito per i flussi economici derivanti dalle attività illecite, denaro che poi viene reinvestito in altre regioni o stati. Questa povertà “incoraggiata” dalla...

Read More

CASCINA SAETTA: FORMAZIONE E INFORMAZIONE A BOSCO MARENGO

Il 25 luglio si è svolto a Bosco Marengo un incontro sugli ecoreati e la corruzione nel più ampio contesto del primo campo E!state Liberi organizzato da Libera Alessandria. Tale evento ha permesso a ragazzi ed adulti che vi hanno preso parte di approfondire il tema degli ecoreati e delle ecomafie e di comprenderne sia la pericolosità e le detestabili quantità di denaro che vi gravitano sia, come ricordato dal Maggiore Corsano, le conseguenze negative per ciascuno di noi. Tali temi sono stati approfonditi ed ampliati con un’analisi critica da parte del magistrato della procura di Alessandria Riccardo Ghio...

Read More

Cassazione “La Svolta”: la ‘ndrangheta in Liguria è consegnata alla storia

L’abbiamo scritto molte volte, “le date sono importanti”. Servono a fissare i fatti, a ricostruire le storie, a mettere dei punti fermi nella lunga e irta strada della conoscenza. Ebbene, il 14 settembre 2017 è una di quelle date che dovremo imprimere in modo indelebile nella nostra memoria (la pronuncia è arrivata poco prima della mezzanotte, al termine di una estenuante camera di consiglio). La Suprema Corte era chiamata a mettere la parole fine sul processo La Svolta, che aveva sconvolto il Ponente ligure a partire dal famoso blitz del 3 dicembre 2012. I fatti successivi sono noti e sono stati documentati...

Read More

“Conti di Lavagna”: inizia il processo

Questa mattina, alle ore 9.15, presso l’Aula 2, Piano 7, di Palazzo Giustizia, è iniziato il dibattimento relativo all’inchiesta “I Conti di Lavagna”. In aula erano presenti il pm dott. Lari, appena promosso Procuratore di Imperia; i numerosi avvocati difensori; alcuni imputati, tra cui i fratelli Rodà, tradotti in vinculis in udienza. Il collegio, presieduto dal Presidente dott. Merlo, si è dovuto occupare, dapprima, delle eccezioni preliminari sollevate da alcune difese, circa la regolarità della costituzione di parte civile del Comune di Lavagna e, soprattutto, della Regione Liguria (tutte respinte, dopo una breve camera di consiglio). In seguito, le...

Read More

‘Ndrangheta a Lavagna: Antonio Rodà condannato

In attesa del deposito delle motivazioni, diamo immediatamente notizia – riservandoci di ospitare su questo sito un commento più articolato – della sentenza odierna, pronunciata dal G.U.P. Nicoletta BOLELLI ad esito di giudizio abbreviato, nei confronti di Antonio RODA’, uno degli imputati nel processo “I Conti di Lavagna“. Il Giudice ha ritenuto il RODA’ (cl. 1980, unico ad aver scelto il rito speciale, tra i 20 soggetti indagati) colpevole del reato di associazione mafiosa, nonché del reato di cessione di sostanze stupefacenti, e lo ha condannato – rispettivamente – alla pena di anni 8 di reclusione e di anni 6,...

Read More

Subscribe

Stampo Antimafioso

Recent Videos

Loading...

L’osservatorio Boris Giuliano

L’Osservatorio giuridico nasce dall’idea di un gruppo di studenti, laureati e laureandi in Giurisprudenza e non solo, membri del presidio di Libera ”Francesca Morvillo”. Con il sostegno del coordinamento regionale di Libera Liguria, abbiamo inteso promuovere una seria informazione sui fatti di mafia che riguardano il nostro territorio.

Osservatorio Boris Giuliano

Pin It on Pinterest