All’alba del 20 giugno 2016, sono state tradotte in carcere 5 persone (Paolo, Antonio e Francesco Nucera; Francesco Antonio e Antonio Rodà) mentre tre sono state collocate agli arresti domiciliari (Mondello Gabriella, Sanguineti Giuseppe e Talerico Massimo). Altri due soggetti (Giovanni, di Antonio, Nucera e Massimiliano Arco) sono stati colpiti dall’obbligo di dimora; Ivana Pinasco, infine, dal divieto di esercitare la carica di legale rappresentate di persone giuridiche.

Ordinanza di custodia cautelare

Tribunale di Genova – Sezione giudice per le indagini preliminari

 

RITO ABBREVIATO

  • I grado: