L’articolo 416-bis (“Associazione di tipo mafioso”) è stata inserita nel codice penale nel 1982 con la Legge “Rognoni – La Torre”:

L. 13 Settembre 1982, n. 646

Dieci anni dopo, l’art. 11 ter del D.L 306/1992 ha introdotto un ulteriore reato strettamente connesso con la fattispecie prevista dall’art.416 bis, al fine di contrastare i legami politico-mafiosi: l’articolo 416 ter c.p prevede la pena per chi ottiene la promessa dei voti dalla criminalità organizzata  in cambio della erogazione di denaro.

D.L 8 Giugno 1992, n. 306

Infine, il D.L 4/2010 ha introdotto nell’articolo 416 bis le parole “alla ‘ndrangheta”.

D.L 4 Febbraio 2010, n. 4

Il decreto è stato convertito, con alcune modifiche, dalla legge 50/2010.

L. 31 Marzo 2010, n. 50

Vedi anche: Presentazione per slides dell’associazione di tipo mafioso: le origini del fenomeno, il contenuto della norma, l’applicazione del 416 bis nei processi del Nord.

L’associazione di tipo mafioso

Infografica: il 416-Bis in pillole