MafieInLiguria.it

Osservatorio Boris Giuliano

Tag: Imperia

Processo “La Svolta” – Motivazioni della sentenza d’appello

Capitolo I – Atto Secondo

In data 20 luglio 2016, a sei mesi di distanza dal giorno del verdetto (10 dicembre 2015) sono state depositate le motivazioni della sentenza d’appello del processo “La Svolta”.
In primo grado, con la storica pronuncia del 7 ottobre 2014, era stata per la prima volta accertata in modo organico la presenza della ‘ndrangheta in Liguria, radicata nei due locali di Ventimiglia e Bordighera: 16 condanne per associazione mafiosa, con pene sino a 16 anni.
In appello, come già documentato, è subito balzata all’occhio l’anomalia della nuova sentenza, che ci ha restituito una visione “dimezzata” della ‘ndrangheta: a fronte della sostanziale conferma delle condanne relative a Ventimiglia, è stato completamente smontato il capo d’imputazione “a-bis)”, relativo al locale di Bordighera: tutti assolti i membri delle famiglie Pellegrino-Barilaro, attivi nelle città delle palme, “perché il fatto non sussiste”.
Come spiegare una simile disparità di vedute? Occorre ricostruire la vicenda dall’origine. Continue reading

La ‘ndrangheta in Liguria – mappatura delle cosche

LA SPEZIA
La provincia della Spezia potrebbe sembrare una provincia “babba”: a prima vista pochi episodi violenti, poche inchieste, pochissime condanne. Ma da anni fonti istituzionali raccontano della presenza di un gruppo criminale calabrese collegato al clan ALVARO di Sinopoli (RC) e delle famiglie DE MASI e ROSMINI. Nel 2000 la DIA scrive che «è stata evidenziata l’attività di elementi legati alla cosca IAMONTE» e un paio di anni dopo dichiara che a Sarzana si è stabilita da tempo la famiglia ROMEO, originaria di Roghudi (RC), «dove svolge attività edilizia e di floricoltura». Anche la Direzione Nazionale Antimafia conferma questa ipotesi: «nell’estremo levante, fino al confine con la provincia di Massa e Carrara, è infatti attivo da tempi un locale di ‘ndrangheta facente capo alla famiglia ROMEO-SIVIGLIA». Continue reading

Perché è stata negata la ‘ndrangheta a Bordighera?

Il Dott. Roberto Cavallone, Sostituto Procuratore di Imperia, commenta la sentenza d’Appello del processo La Svolta, davanti ai ragazzi del Liceo Vieusseux. Si sofferma, in particolare, sulle ragioni che hanno indotto il collegio ad escludere il locale di ‘ndrangheta di Bordighera e ad assolvere, di conseguenza, dall’accusa di associazione mafiosa i tre fratelli Pellegrino e Antonino Barilaro. In primo grado erano stati tutti condannati.

La lotta alla mafia: facciamoci un esame di coscienza!

Il Dott. Roberto Cavallone, Sostituto Procuratore di Imperia, racconta ai ragazzi del Liceo Vieusseux di Imperia la vicenda di Rita Atria,  testimone di giustizia. Richiamando le sue parole, per combattere la mafia occorre prima di tutto farsi un esame di coscienza.

La forza d’intimidazione del vincolo associativo

Il Dott. Roberto Cavallone, Sostituto Procuratore di Imperia, spiega ai ragazzi del Liceo Vieusseux di Imperia la caratteristica principale delle organizzazione mafiose: l’esercizio del potere intimidatorio, in grado di produrre le condizioni di assoggettamento ed omertà nelle popolazione. Ciò le distingue dalle comuni associazioni per delinquere.

Le due principali attività delle mafie in Liguria

Il Dott. Roberto Cavallone, Sostituto Procuratore di Imperia (già Procuratore Capo di Sanremo), spiega ai ragazzi del Liceo Vieusseux di Imperia le due principali attività di cui si occupano le mafie in Liguria: il traffico di droga e il movimento-terra.

Abbiamo la mafia in casa!

La giornata del 9 ottobre 2015 è destinata a ritagliarsi uno spazio nella storia dell’Antimafia ligure, un po’ come quella – ben più calda  – del 14 luglio 2010 (in cui furono arrestati Domenico Gangemi e Domenico Belcastro, nell’ambito dell’inchiesta “Crimine-Infinito”). Certo, vi sono stati momenti anche più decisivi (pensiamo ai recenti avvenimenti del Processo “La Svolta”, alla maxi-retata del 3 dicembre 2012 o alla sentenza di condanna del 7 ottobre 2014 ); ma con gli avvenimenti di ieri, ancora una volta, la cronaca ci ha posto di fronte a fatti emblematici e gravidi di significato, che testimoniano la centralità della nostra Regione nello scacchiere criminale italiano. Continue reading

Rifiuti: rischio criminalità

Articolo qui: 21 Febbraio 2015 – Secolo XIX

Processo “la Svolta”, depositata la richiesta di appello

Articolo qui: 26 Gennaio 2015 – Corriere Mercantile

Le motivazioni della Svolta

Il 7 ottobre 2014, come già documentato, il Tribunale d’Imperia ha emesso una sentenza storica, che ha riconosciuto per la prima volta l’esistenza della ‘ndrangheta nel Ponente ligure, radicata in due distinti locali, a Ventimiglia e Bordighera. Continue reading

Segui Mafie in Liguria

Iscriviti tramite email per non perdere aggiornamenti, processi, inchieste e approfondimenti.