MafieInLiguria.it

Osservatorio Boris Giuliano

Tag: Sarzana

Mafie e corruzione in Liguria – Dr. Marco Antonelli

Il Dottor Marco Antonelli, autore de Il Confine. Tra Liguria e Toscana dove le mafie si fanno in quattro, dice la sua sulle mafie e la corruzione in Liguria, in particolare a Sarzana, in occasione della XXII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, il 21 marzo 2017 a Genova

Il Confine – Tra Liguria e Toscana, dove le mafie si fanno in quattro

Il presente contributo viene scritto in occasione dell’uscita del libro “Il confine – Tra Liguria e Toscana, dove le mafie si fanno in quattro”, primo volume della collana “Contrappunti”, edita da Altreconomia, e promossa da Avviso Pubblico e il Master in Analisi, Prevenzione e Contrasto della criminalità organizzata e della corruzione. Il volume è distribuito nella provincia della Spezia (www.liberalaspezia.it) e gratuitamente scaricabile in formato ebook dal sito di Altreconomia.

Il Confine – Tra Liguria e Toscana, dove le mafie si fanno in quattro

«Compare Mimmo io sono indagato per… inc… non prendo niente e non mi aspetto niente, basta. Se prendo il caffè non lo vedono? Voi che vendete la frutta non lo vedono? Quell’altro che vi mette la calce nel muro non lo vedono? Quell’altro che ha il cemento non lo vedono? La prima cosa che vanno a fare è: il patrimonio… e vedono che io non ho niente, voi non avete niente, che lui non ha niente e quell’altro non ha niente. Ma dove sono questi intrallazzi?»1.

Forse ha ragione Onofrio Garcea, presunto affiliato all’Onorata Società: gli intrallazzi della ‘ndrangheta in Liguria non si vedono. O forse non si vogliono vedere, soprattutto in quel pezzo di terra che si trova tra la Liguria e la Toscana e abbraccia le province di La Spezia e di Massa e Carrara, la Lunigiana storica. Una zona di confine che nelle grandi inchieste antimafia della Direzione Distrettuale Antimafia di Genova è stata toccata solo marginalmente: è nell’indagine Maglio 3, condotta nel 2011 dal pm Alberto Lari, che viene arrestato il presunto capo del locale di ‘ndrangheta di Sarzana (SP), Antonio Romeo, un ex ambulante incensurato. A processo, però, il giudice del Tribunale assolve tutti gli imputati che hanno scelto il rito abbreviato: «“essere ‘ndranghetista” […] non vuol dire necessariamente “fare l’ndranghetista”»2. Continue reading

Il Quarto Piano

La legge 109/1996, stabilendo il riutilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità, ha compiuto un passo molto significativo nella lotta alle mafie: le difficoltà, tuttavia, non mancano. Il rischio è che la formale restituzione di questi beni alla collettività tardi a divenire sostanziale, e che i beni, nel passare dalle mani dei mafiosi a quelle dello Stato, cadano nell’abbandono.

Ma per fortuna ci sono, in tutta Italia, tante storie di beni confiscati a lieto fine: una di queste ha luogo nella nostra regione, nel centro storico di Sarzana (SP), e più precisamente il quarto piano di via Landinelli 42. Continue reading

Mafia a Sarzana: questione di punti di vista

In queste ore in rete circolano diverse notizie e commenti circa un’intervista rilasciata da un amministratore del Comune di Sarzana sul tema della presenza della criminalità organizzata nel territorio della Val di Magra.

Notizie e commenti molto diversi: chi dice di non avvertire la presenza della mafia e chi afferma che è impossibile non vederla. Punti di vista rispettabili, ma forse poco scientifici: le mafie sono fenomeni complessi che non possono essere liquidati in qualche riga di un post o catalogati sotto qualche cognome buttato lì. Continue reading

Il night Morgana e l’ombra della malavita organizzata

Diciotto rinviati a giudizio per sfruttamento della prostituzione, estorsione e altri gravi reati: questo il bilancio parziale del procedimento scattato ormai nella primavera di tre anni fa, con la chiusura del night club spezzino Morgana, in via Privata Coeli. L’operazione, coordinata dalla Squadra Mobile della Spezia, ha portato sul banco degli imputati, tra gli altri, più di un cittadino sarzanese: Carmelo Romeo, Santoro Romeo, Salvatore Iemma. Continue reading

Pare che Sarzana è ‘ndranghetista

Esiste la mafia a Sarzana? Il coordinamento di Libera La Spezia, che da anni opera su questo territorio, se lo è chiesto e ha fornito una risposta, per adesso, parziale, che non pretende di comunicare la verità assoluta ma che vuole aprire una riflessione sulla permeabilità del contesto sarzanese al radicamento mafioso . «Il lavoro svolto non è un punto di arrivo ma un punto di partenza di una discussione da fare insieme» ci ricorda Marco Lorenzo Baruzzo, in rappresentanza del coordinamento di Libera La Spezia. Continue reading

Segui Mafie in Liguria

Iscriviti tramite email per non perdere aggiornamenti, processi, inchieste e approfondimenti.